Professione Immigrante

Il progetto Professione Immigrante ha inizio nel 2010 in formato di opuscolo in quattro lingue (in un’occasione anche sei lingue) italiano, arabo, punjabi e inglese. La struttura generale ha previsto, in alcune edizioni, un corso di formazione diviso in tre moduli riguardanti: l’educazione civica, l’orientamento e il mercato del lavoro. Una sezione in cui vengono approfondite le incombenze amministrative in carico al datore di lavoro per assumere lavoratori stagionali e di cosa necessitano questi ultimi; un’altra ove è spiegato accuratamente a cosa serve il permesso di soggiorno, per il primo arrivo in Italia con Nulla Osta con e dopo i flussi stagionali, ed il suo rinnovo, il ricongiungimento familiare e la cittadinanza italiana. A chiusura della brochure ci sono dei consigli pratici di vario genere, e una mappa con le indicazioni per raggiungere gli sportelli per l’assistenza amministrativa sul territorio. A partire dall’edizione del 2014 è stata introdotta la Certificazione di italiano CILS (rilasciata dall’Università per Stranieri di Siena). Attualmente il progetto Professione immigrante prosegue come progetto sicurezza, con la distribuzione di materiale informativo e gilet rifrangenti per la sicurezza stradale.